Pianetamutuo.it

PRESTITO CON PEGNO

Sempre più persone scelgono di ottenere liquidità velocemente attraverso il prestito con pegno. Il prestito con pegno è quella forma di finanziamento che viene concessa a colui che lascia all'istituto di credito un bene mobile di proprietà, come ad esempio gioielli, o altri oggetti di valore, ed in cambio riceve un prestito personale con erogazione di capitale pari al valore stimato dell'oggetto in questione.

- Che cos’ è il prestito con pegno?

I prestiti con pegno sono ormai piuttosto richiesti anche perchè, dati i criteri restrittivi con cui banche e finanziarie concedono il credito negli ultimi tempi, rappresentano una delle vie più semplici. Ma cerchiamo di capire più dettagliatamente in cosa consiste il prestito con pegno. Inizialmente il cliente e l'istituto di credito vanno a designare un perito che possa fare una stima obiettiva dell'oggetto posto in pegno per il finanziamento. Le operazioni che riguardano la procedura totale del prestito su pegno sono condizionate da un apposito regolamento valido per tutti gli istituti di credito che praticano questo tipo di finanziamento. Stabilito il valore che corrisponderà al denaro che verrà concesso dal prestito con pegno, si provvederà ad assicurare i beni in questione, per il valore stimato più un quarto. Inoltre nel finanziamento con pegno viene stipulata una polizza di prestito per il pegno, al portatore. Nel corso della durata del prestito, è consentito per un massimo di tre volte di poter rinnovare lo stesso, sempre estinguendo e ricreando una nuova polizza e stima del bene impegnato. Anche in un prestito con pegno entrano in scena gli interessi, che vengono compensati all'atto del riscatto del bene, al rinnovo eventuale del finanziamento, alla vendita dell'oggetto impegnato all'asta. In ogni caso è comunque prevista la possibilità di poter estinguere anticipatamente i prestiti su pegno, con conseguente riscatto del bene e ritiro degli oggetti impegnati.

- Cosa succede quando si estingue un prestito con pegno?

Quando un prestito con pegno viene estinto, avviene nello stesso giorno il riscatto e la restituzione dei valori impegnati, facendo verificare al cliente che si tratti effettivamente di ciò che tempo prima egli ha impegnato per ottenere il finanziamento, in quanto una volta ritirati gli oggetti, non sarà più possibile per il consumatore effettuare eventuali reclami. Nei casi in cui i beni posti in pegno nei finanziamenti non vengano riscattati o rinnovati entro 30 giorni dalla scadenza del termine vengono venduti alle aste pubbliche, ed il prezzo base delle offerte all'asta corrisponderà al valore di stima risultante dalla polizza. I ricavi ottenuti dalla vendita all'asta, solo quelli eccedenti il credito della banca o finanziaria che ha erogato il prestito con pegno, resteranno infruttiferi per cinque anni e a disposizione dei portatori della polizza stipulata per il finanziamento con pegno. Se nessuno reclamerà le somme, trascorsi i cinque anni il denaro verrà trasferito all'istituto di credito ad aumentarne il patrimonio.

Prestito con pegno aggiornato il 05 Aprile 2017


Vai alla home:Pianeta Mutuo

prestito con pegno